Belve, Rocco Siffredi parla della moglie: “Mi ha aiutato ad uscire dalla dipendenza del sesso”

Rocco Siffredi

L’attore a luci rosse, Rocco Siffredi, ieri sera, 15 novembre, è stato intervistato da Francesca Fagnani nel programma Belve. Il pornoattore ha raccontato diversi momenti particolarmente importanti della sua vita, decidendo di rendere anche pubblica la decisione di abbandonare il suo lavoro, la pornografia. Durante l’intervista, la conduttrice è riuscita a far commuovere Siffredi, chiedendogli qualche dettaglio in più sulla sua storia d’amore con la moglie Rosa.

LEGGI ANCHE > Rocco Siffredi ospite a Belve: il divo si prepara al suo addio al porno

Rocco Siffredi dipendenza: l’incontro con la moglie Rosa e la dipendenza dal sesso

Stando al suo racconto, i due si sono conosciuti in una maniera diversa dalle solite storie fiabesche. Rocco, infatti, doveva girare una scena per il suo lavoro, ma all’ultimo la pornoattrice con cui doveva fare la scena non si è presentata. Sentendosi così alle strette, Rocco avrebbe chiesto a Rosa, anche lei pornoattrice, di poter prendere il posto dell’altra ragazza. Da lì, non si sono più lasciati, sposandosi nel 1993 ed avendo negli anni successivi due figli, che come ha raccontato, sono stati richiesti dalla moglie per dimostrargli il suo amore così profondo.

Rocco Siffredi
Foto: Screenshot RaiPlay

LEGGI ANCHE > Rocco Siffredi commenta la crisi Totti-Blasi: “Se c’è l’amore vero, le corna le perdoni”

Rocco Siffredi Belve: come ha combattuto la dipendenza

La loro storia, però, non è mai stata rose e fiori. Dopo il primo avvenimento di tradimento da parte di Rocco, Rosa si distaccò particolarmente da lui, arrivando quasi al divorzio. Dopo un’accesa discussione, però, capirono che il pornoattore aveva un serio problema da risolvere, ovvero: la dipendenza dal sesso. Durante il suo racconto, Rocco, non ha negato di aver avuto parecchi momenti di cedimento: “Spesso ho chiesto a Dio di farmi morire, semplicemente”, ha raccontato tra le lacrime. Infatti, aveva difficoltà a controllarsi ed in qualsiasi momento della giornata aveva bisogno di fare sesso con chiunque avesse davanti. Ora, sembrerebbe da un po’ di tempo, che grazie a sua moglie Rosa, la dipendenza stia diminuendo, anche se ha confessato: “Ho paura che completamente fuori non ci sarò mai”. E chissà se l’abbandono della carriera da pornoattore potrà ulteriormente aiutarlo ad uscirne?

LEGGI ANCHE > Alessandro Borghi sarà Rocco Siffredi: al via le riprese della nuova serie Netflix

Rocco Siffredi moglie: chi è Rosa Caracciolo?

Rosa Caracciolo, conosciuta anche per essere la fedele compagna di Siffredi, nasce nel 1972 ed è un ex modella ed ex attrice pornografica ungherese naturalizzata italiana. Nel 1989 si è dedicata a diversi concorsi di bellezza, ma poi una volta conosciuto Rocco per puro caso, inizia a lavorare nel settore pornografico sempre e solo con Siffredi, che poi sposerà nel 1993. I due hanno due bellissimi figli, Lorenzo (1996) e Leonardo (1999).

Rocco SiffrediRocco Siffredi, ospite al programma Belve, ha raccontato alla giornalista Francesca Fagnani l’aiuto che la moglie Rosa gli ha dato per combattere la sua dipendenza dal sesso

CLICCA PER ANDARE DIRETTAMENTE ALLA FONTE DELLA NEWS