Carolina Vinci, da Porto Cervo alla finale di Miss Italia: “Bisogna credere nei sogni. Se ci credi, accade”

Carolina Vinci, Miss Italia 2022

Ragazza acqua e sapone, determinata e solare, Carolina Vinci (23 anni) ha tutte le carte in regole per diventare la nuova Miss Italia. Originaria di Porto Cervo, da 6 anni vive a Roma dove ha conseguito la laurea all’Accademia di recitazione di teatro. La sua carriera nel mondo del cinema, però, ha avuto inizio quando aveva appena 8 anni ed è stata scoperta, mentre danzava, da una casting director francesce. Da quel momento la sua vita è cambiata per sempre e i set cinematografici e il teatro sono diventati la sua casa.

LEGGI ANCHE > A tu per tu con Marco Marfella, l’intervista a ilMenestrelloh del web

La determinazione e la costanza non le sono mai mancate e sin da piccolissima è riuscita a raggiungere importanti risultati. Non avere fretta, se qualcosa deve arrivare arriva è il fil rouge che la guida sin dalla sua infanzia. Negli anni ha imparato che con pazienza e dedizione ogni risultato può essere raggiunto, a patto di imparare ad ascoltare le parole di chi ci vuole bene. Qualche giorno fa l’abbiamo incontrata proprio nella sua terra, ad Arzachena (Sardegna), dove ci ha raccontato con profondità e coraggio – atipiche per una ragazza di appena 23 anni – alcune tappe della sua storia personale, regalandoci anche un assaggio delle emozioni che sta provando in attesa della finale nazionale di Miss Italia.

Leggi l’intervista completa a Carolina Vinci subito dopo la foto!

Carolina Vinci, Miss Italia
Carolina Vinci – Foto: Instagram @carolina.vinci

 

Carolina Vinci Porto Cervo: la sua infanzia

Che bambina sei stata?

Ero una bambina semplicissima, davvero tranquilla, che amava fare sport. Non posso definirmi una di quelle ragazze che tendeva, anche in famiglia, ad essere fuori luogo; sapevo sempre come dovevo comportarmi. Sono nata a Torino – mia mamma è torinese, mio padre ha origini sarde ma ha sempre vissuto a Torino – ma sono cresciuta ad Arzachena (Sardegna) ed è li che ho frequentato le scuole. È lì che sono cresciuta, mi sono formata ed è sempre lì che ho conosciuto alcune delle persone più importanti della mia vita, come le amiche più care.

 

Com’è stato crescere ad Arzachena con questo sogno dentro?

Non è stato difficile. Ho una bella famiglia alle spalle che, nonostante i problemi (come possono averli tutti), mi ha sempre sostenuta e sorretta. Forse il periodo più difficile è stato quello tra i 16 e i 17 anni in cui ho iniziato a diventare grande e a desiderare di andare via ma sapevo che sarei dovuta restare per finire le scuola. Con il senno di poi, però, posso dire di essere felice di essere cresciuta ad Arzachena.

 

Un bel giorno, proprio a Porto Cervo, sei venuta in contatto con il mondo del Cinema: com’è successo?

Il mio primo incontro con il cinema è stato del tutto casuale: un giorno, infatti, mentre danzavo sono stata notata da una casting director di una nota produzione francesce che mi ha fortemente voluta per un piccolo ruolo nel film Les bronzés 3: amis pour la vie diretto dal regista Patrice Leconte. Avevo solo 8 anni e lì è iniziata la mia avventura davanti alla macchina da presa.

Carolina Vinci, Miss Italia 2022
Carolina Vinci – Foto: Instagram @carolina.vinci

 

Carolina Vinci Onore e Rispetto: i primi passi come attrice

LEGGI ANCHE > Chi è Carlotta Rossignoli e perché tutti ne parlano? Dalla laurea alle polemiche…

Da quel momento per te si sono aperte parecchie porte fino al 2006 quando sei approdata in tv con L’Onore e il Rispetto: che ricordi hai di quel periodo?

Sì, è vero, da quel momento si sono presentate tante opportunità. Ho iniziato a prender parte a diversi casting fino a quando nel 2006 sono stata scelta per interpretare il ruolo di Antonia nella serie tv L’Onore e il Rispetto con Gabriel Garko. Ero molto piccola però capivo tutto e sicuramente mi piaceva molto l’idea di poter lavorare con attori importanti. Lì ho capito che era quello che mi piaceva fare e che era il sogno che avrei voluto rincorrere. Sin da piccolina, infatti, grazie a mio fratello Matteo che aveva la passione per le macchine da presa, non ho mai avuto imbarazzo nello stare di fronte alla cinepresa e dunque nei set cinematografici mi sono sempre sentita come a casa.

 

Negli anni successivi sono arrivate diverse proposte importanti tra cui quella di recitare nell’amatissima serie tv di Canale 5 “I Cesaroni”: com’è stato dove rinunciare a quell’opportunità e perché hai preso quella scelta?

Frequentavo il liceo scientifico ad Arzachena e in quel momento non me la sentivo di abbandonare tutto per recitare ne I Cesaroni. Su questo devo dire che i miei genitori mi sono stati molto vicini perché mi hanno sempre ascoltata e hanno sempre cercato di assecondare le mie scelte, qualsiasi esse fossero. Proprio per questo – si è trattata di una decisione presa insieme – non ci sono mai stati dei ripensamenti e tornassi indietro penso rifarei la stessa scelta. In quel momento la mia priorità era diplomarmi, finire le scuole, per poi poter frequentare l’Accademia di Teatro a Roma. E così ho fatto.

 

In questi anni hai avuto modo di lavorare con diverse attrici molto amate del cinema italiano e non solo: c’è qualcuna di loro che ha lasciato il segno?

Nel 2015 ho interpretato un piccolo ruolo in una mini-serie (Non uccidere, ndr) andata in onda sulla Rai dove ho avuto modo di conoscere e lavorare insieme a Miriam Leone. Sul set abbiamo trascorso davvero poco tempo insieme mentre nel dietro le quinte, nella sala trucco, abbiamo avuto modo di chiacchierare un po’ e ho scoperto una donna solare, molto alla mano, che mi ha dato parecchi consigli. Lei poi arriva proprio da Miss Italia

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Miss Italia (@missitalia)

 

Carolina Vinci Miss Italia: “Sento solo vibrazioni positive”

LEGGI ANCHE > Giulia Gaudino, i segreti di una stella: “Fai ciò che ti rende felice e attrarrai amore e positività”

A proposito di Miss Italia, quest’anno ti sei aggiudicata la corona di Miss Sardegna e per questo gareggerai alla finale nazionale del concorso: com’è nata l’idea di partecipare?

La mia vita è segnata dal caso e anche l’esperienza di Miss Italia è arrivata inaspettatamente. Ero appena tornata dall’America e avevo perso di vista i miei obiettivi così mi mamma mi ha spronata ad iscrivermi alle selezioni di Miss Italia. Da lì ho iniziato una serie di selezioni in giro per la Sardegna che mi hanno portato fino alla finale Nazionale. È stata un’esperienza impegnativa e nonostante credessi in me non mi sarei mai aspettata di arrivare fino alla fine. A maggior ragione, nell’ultima tappa, sono stata molto contenta di conoscere la Marignani che è una donna tosta, di carattere e una grande osservatrice.

 

Cosa ti aspetti dal futuro post Miss Italia?

Dopo Miss Italia vedo tutto bellissimo, non so il perché. In generale non mi viene mai da pensare a qualcosa di brutto; sento solo vibrazioni positive e sono sicura che potrà regalarmi grosse emozioni. Come dicevo prima io credo molto nel destino dunque io in quel momento darò il 100% di me stessa e poi sarò pronta ad accogliere qualsiasi cosa arriverà. Se non vincerò nessuna fascia vorrà dire che doveva andare così e che qualcosa di altrettanto bello dovrà ancora arrivare. Una delle mie regole principali è la calma, non corro mai per cercare di arrivare a qualcosa prima del momento esatto. Se qualcosa deve arrivare arriva e credo molto nei sogni.

 

Qual è il tuo sogno più grande?

Sicuramente lavorare nel mondo dello spettacolo, principalmente come attrice. Salendo sempre più su c’è il David di Donatello, l’Oscar e i premi più grandi che un’attrice può vincere. Arrivare più in alto che posso. Ma sempre step by step perché bisogna imparare ad apprezzare ogni traguardo, anche il più piccolo.

 

C’è qualcosa che non ti ho chiesto che ti piacerebbe condividere con i nostri lettori?

Mi piacerebbe condividere una cosa che ho imparato da poco: tutti noi dovremmo imparare ad ascoltare di più le persone a noi care, quelle che ci conoscono davvero e ci stanno vicine. Se impariamo ad ascoltare i loro consigli possiamo davvero arrivare a fare quello che vogliamo perché saremo carichi di vibes positive. Dobbiamo invece imparare a fregarcene di quei commenti negativi che provengono dalle persone invidiose che tendono a demolirci appena vedono che stiamo riscuotendo successo o siamo felici.

 

Carolina Vinci, Miss Italia 2022
Carolina Vinci – Foto: Instagram @carolina.vinci
Carolina Vinci, Miss Italia 2022Nata Torino e cresciuta a Porto Cervo, Carolina Vinci è pronta per la finale di Miss Italia: in questa lunga intervista ci ha raccontato le sue emozioni e anche qualche retroscena del suo mestiere da attrice…

CLICCA PER ANDARE DIRETTAMENTE ALLA FONTE DELLA NEWS