Jova Beach Party, nel dibattito interviene anche Salvini: “Sono polemiche ideologiche”

Salvini Jovanotti Jova Beach Party

Il Jova Beach Party è ormai l’evento più criticato e dibattuto di questa estate italiana. Nato inizialmente come tour estivo del cantante nel 2019, in un periodo pre-pandemico, aveva in realtà come obiettivo proprio quello di aumentare la sensibilità sulle tematiche ambientali. Invece il tour è stato preso di mira da diverse associazioni ambientaliste per i possibili danni che può causare all’ecosistema delle spiagge.

LEGGI ANCHE > Jovanotti nella bufera, il suo tour è davvero green? Le accuse

Non solo, nei giorni scorsi le critiche si sono spostate sui 17 lavoratori senza contratto emersi a seguito di controlli da parte dell’Ispettorato nazionale del Lavoro di Ascoli Piceno. Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, aveva quindi deciso di rispondere alle accuse affermando di detestare il lavoro in nero, e negando fermamente il danno ambientale che l’evento possa causare, ribadendo anzi la sua utilità. La polemica ha diviso fortemente l’opinione pubblica e svariati noti personaggi si sono espressi. A schierarsi con il cantante c’è anche il segretario della Lega, Matteo Salvini.

LEGGI ANCHE > Jovanotti risponde alle dure critiche mosse al Jova Beach Party: “Il nostro è un progetto fatto bene”

Jovanotti Jova Beach Party
Foto: Michele Lugaresi Maikid

Il politico, che come tutti i suoi colleghi è in piena campagna elettorale, non ha perso l’occasione di dire la sua sulla questione. Durante la visita ad un canile di Milano, risponde così alla domanda di un giornalista: “Fare polemiche ideologiche pseudo-ambientaliste perché uno va a fare un concerto in spiaggia mi sembra veramente triste. Non ho seguito il dibattito, conto che tutti i lavoratori siano equamente retribuiti e tutelati. Adoro la musica e mi piace Jovanotti“. Parole al miele quindi per il cantante e la sua musica, e forte stoccata contro le associazioni ambientaliste.

LEGGI ANCHE > Botta e risposta social tra Zorzi e Salvini: su Twitter non se le mandano a dire

Salvini Jova Beach Party: “Fermando i concerti di Jovanotti non si salva l’ambiente”

Non solo una difesa alle critiche, ma un vero e proprio sostegno da parte dell’ex Ministro degli Interni verso il Jova Beach Party: “Chi, dopo la pandemia, porta migliaia di ragazzi a divertirsi in maniera sana, va solo aiutato e premiato. Se uno pensa di salvare l’ambiente fermando i concerti di Jovanotti ha sbagliato a capire“. Il politico sembra quindi voler mandare un messaggio tra le righe molto chiaro: nel programma elettorale delle prossime elezioni: i temi di questa natura avranno probabilmente, ancora una volta, un ruolo più marginale.

Salvini Jovanotti Jova Beach PartyL’ex Ministro degli Interni, Matteo Salvini, interviene sulle polemiche che riguardano il Jova Beach Party: “Chi, dopo la pandemia, porta migliaia di ragazzi a divertirsi in maniera sana, va solo aiutato e premiato”

CLICCA PER ANDARE DIRETTAMENTE ALLA FONTE DELLA NEWS