Khaby Lame sul tetto del mondo: analisi di un fenomeno social da record

Khaby Lame

È ufficiale: Khaby Lame è diventato l’infliuencer più seguito al mondo, scalzando la collega Charlie D’Amelio. Il content creator classe 2000 è esploso mediaticamente nel 2020 e da allora non si è più fermato. Le cifre sono effettivamente da capogiro e il totale dei fan che ha segnato il record fissa l’asticella a 142,4 milioni di follower su TikTok. Ma cosa c’è dietro un fenomeno di questa portata?

LEGGI ANCHE > Charli D’Amelio senza filtri su Instagram: “Ho promesso di non nascondere più l’acne”

Facciamo un passo indietro. Khaby Lame vanta la paternità di un format tanto semplice, quanto geniale. Gli ingredienti sono pochi, ma estremamente efficaci: uno smartphone per riprendersi, un video assurdo da commentare e un volto espressivo come se ne vedono raramente. L’elemento bonus è invece rappresentato dalla gestualità, che non ha bisogno di presentazioni né di spiegazioni, di stampo smaccatamente italiano. Nonostante gli stereotipi, l’influencer nato in Senegal e vissuto sin dai primissimi anni di vita a Chivasso, è riuscito a raggiungere ogni angolo del globo dotato di connessione internet.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Khaby Lame (@khaby00)

 

LEGGI ANCHE > Khaby Lame, da TikTok alle sfilate: è più famoso di Gigi Hadid

Dietro il percorso che ha portato Khaby a conquistare l’attenzione e il follow di oltre 140 milioni di utenti c’è di certo la capacità di intercettare la tendenza del pubblico a prediligere contenuti brevi, con un taglio comico e talvolta anche umoristico. Il fatto che la tipologia di video che realizza da due anni a questa parte, o per meglio dire il suo format, sia replicabile potenzialmente all’infinito ha fatto il resto. Chi ha già visto almeno un suo video sa bene di cosa stiamo parlando, ma se dovessimo raccontarlo in breve potremmo dire che KL sa trovare soluzioni a problemi inesistenti creati da altri utenti.

LEGGI ANCHE > Khaby Lame, il fenomeno social che batte anche la Ferragni

I punti di forza del fenomeno social del momento non finiscono qui. Tutti possono ridere di e con i suoi video, abbattendo ogni barriera stabilita dall’età o dalla lingua. Adulti e bambini, italiani e non, Lame è comprensibile a chiunque perché sa tradurre con un’espressione a metà tra il basito e il sorpreso la reazione che avremmo di fronte agli stessi video che lui guarda e ai quali reagisce, per usare il gergo social. I numeri parlano chiaro e la sua rapidissima ascesa lo ha portato molto lontano.

LEGGI ANCHE > Khaby Lame, la sua iniziativa è ammirevole: in giro per Milano per aiutare i senzatetto

Tra incontri per lui impensabili fino a pochi anni fa, collaborazioni con brand di primissimo livello e progetti ultramilionari, Khaby Lame è ovunque. Solo poche settimane fa ad esempio lo abbiamo guardato durante la passerella del red carpet del Festival di Cannes 2022, dove si è presentato con un completo Boss “digitale”: sulla giacca venivano trasmessi i suoi video più amati. Insomma, il ragazzo ha fatto strada e siamo certi che continuerà la sua scalata.

Khaby Lame
Foto: Ufficio Stampa
Khaby LameIl tiktoker italiano oggi ha raggiunto un traguardo epocale, superando Charlie D’Amelio. Scopriamo insieme come ha conquistato il mondo

CLICCA PER ANDARE DIRETTAMENTE ALLA FONTE DELLA NEWS