Gossip

Kim Kardashian sotto accusa: la campagna hot di Skims è un plagio?

By  | 

Solamente qualche ora fa, i fan del brand di lingerie Skims erano entusiasti e sbalorditi dalle fotografie super sexy lanciate per la promozione della nuova collezione di reggiseni e mutande dell’ormai noto marchio. Gli scatti ritraggono infatti una Megan Fox e una Kourtney Kardashian in topless e in pose bollenti, che non hanno di certo lasciato indifferente il web. Il tutto sotto la direzione dell’influencer e ideatrice del brand Kim Kardashian.

Oggi l’imprenditrice si trova però al centro di una bufera, dopo l’accusa di plagio ricevuta dall’ex star di Basketball Wives, Draya Michele. Quest’ultima ha infatti pubblicato nelle stories del suo profilo Instagram personale due immagini di qualche tempo fa, in cui imbocca con delle ciliegie la modella Tanaya Henry, mentre si rilassano insieme su un divano indossando solo lingerie. Gli scatti sono sorprendentemente simili a quelli della campagna Skims, in cui vediamo Megan e Kourtney intente a compiere gli stessi gesti sexy.

LEGGI ANCHE > Megan Fox e Kourtney Kardashian: mai così sexy per una campagna pubblicitaria

Skims plagio
Gli scatti a confronto
Foto: Instagram

LEGGI ANCHE > Belen Rodriguez fa impazzire Instagram: lato B dal sapore vintage

Persino l’ex amica dell’imprenditrice, Kristen Noel Crawley, protagonista nel 2019 di una campagna pubblicitaria del brand di lingerie della Kardashian, ha condiviso l’immagine ripostata da Draya Michele, commentando così: “Le donne nere sono sempre un modello, e non dimenticarlo”, con un’emoji di smalto per unghie. I pettegolezzi intorno alla rottura del rapporto fra le due erano iniziati nel novembre 2020, quando la fondatrice di KNC Beauty smise di seguire le pagine social della Kardashian.

LEGGI ANCHE > Elisabetta Gregoraci e Giulia Salemi: pace fatta fra le ex gieffine?

Kim Kardashian plagio: non è la prima volta che succede

Ma non è la prima volta che l’influencer subisce un colpo simile. Nel 2017, infatti, Kim venne accusata di aver imitato i designer Rei Kawakubo e Demna Gvasalia per la sua linea per bambini, Kids Supply. All’epoca dei fatti, la star di Al passo con i Kardashian aveva commentato solamente che i capi in questione volevano essere un omaggio ai due stimati stilisti. Attendiamo allora una risposta ufficiale dell’imprenditrice 40enne alle accuse, sicuri che anche questa volta la vedremo uscire a testa alta.

 

 

 

Gli scatti bollenti della nuova campagna pubblicitaria sarebbero stati spudoratamente copiati dall’imprenditrice americana: le accuse non tardano ad arrivare

CLICCA PER ANDARE DIRETTAMENTE ALLA FONTE DELLA NEWS