Michael J. Fox e il Parkinson: “Dopo la diagnosi ho negato per tanto tempo”

Michael J. Fox malattia: "Recitare è diventato quasi impossibile"

L’attore che ha incantato i giovani di tutto il mondo con la saga “Ritorno al Futuro“, Michael J Fox, ha recentemente ricevuto, in occasione dei Governor Awards 2022, un premio Oscar onorario per l’impegno benefico svolto nei diversi anni. L’attore, che convive da quasi tutta la sua vita con il morbo di Parkinson, ha infatti istituito nel 2000 una fondazione (Michael J. Fox Foundation for Parkinson’s Research) per la ricerca di una cura al morbo, raccogliendo nel corso degli anni oltre 1.5 miliardi di dollari.

LEGGI ANCHE > Micheal J. Fox, l’intenso racconto della sua malattia: “Non ho paura della morte”

Michael J Fox Parkinson: la diagnosi del morbo a giovane età

Durante la tredicesima cerimonia l’attore, commosso dal riconoscimento, ha raccontato com’è stato convivere con la malattia per tutti questi anni. Dopo aver definito la malattia come un regalo, ha confessato di aver abbandonato il Canada in giovane età per cercare successo ad Hollywood, e poco dopo l’inizio della sua carriera, all’età di 29 anni, gli è stato diagnosticato il morbo, che gli ha cambiato totalmente la vita. “Mi venne detto di aver solamente ancora 10 anni per poter lavorare. (…) La parte più difficile della diagnosi fu quella di essere alle prese con la certezza della diagnosi e l’incertezza della situazione”, ha spiegato l’attore.

 

LEGGI ANCHE > Michael J. Fox confessa: “Recitare è diventato quasi impossibile”

Michael J Fox malattia: la moglie Tracy Pollan e il suo supporto

“Sapevo solo che sarebbe peggiorato. La diagnosi era definita, il progresso era indefinito e incerto”, ha continuato. La moglie, Tracy Pollan, gli è rimasta sempre vicino, anche se la preoccupazione dell’attore riguardava i figli. “Poi sono entrato in sette anni di negazione, cercando di dare un senso a tutto ciò. Il bambino che lasciò il Canada mi convinse che avrebbe fatto accadere qualsiasi cosa, almeno lavorando tanto e credendoci”, ha aggiunto. “Lo dissi a veramente poche persone, e tennero il mio segreto”, ha confessato durante il discorso.

LEGGI ANCHE > Michael J. Fox torna in pubblico dopo la diagnosi della malattia: l’incontro con Christopher Lloyd

Michael J Fox Oscar: il premio onorario per la sua fondazione per la ricerca contro il morbo di Parkinson

“Finalmente, sentì il bisogno di dirlo a tutti. Capì che avrebbe impattato fortemente la mia carriera (…) Dovetti pensare come divulgare la notizia nella maniera migliore ai giornali, così lo dissi a Barbara Walters e PEOPLE Magazine“, ha confessato. L’attore ha poi concluso: “Quello che accadde dopo fu notevole. L’arrivo di supporto dal grande pubblico, la bellissima reazione da parte di tutti i colleghi del mondo dello spettacolo, tutti voi, grazie, e le persone con cui lavoravo, fu trasformante. In seguito raggiunsi la comunità del Parkinson. Pazienti, famiglie e dottori, scienziati di rilievo nel settore. E mi colpì il fatto che tutto quello che diedi, il successo, la mia vita con Tracy, la mia famiglia, mi preparò a questa profonda opportunità e responsabilità”. Ad oggi Michael è un uomo nuovo e che convive con la sua malattia combattendo contro il morbo ogni giorno, non arrendendosi: in molte occasioni Michael è stato chiamato a parlare della sua malattia come esempio di forza.

Michael J. Fox malattia: "Recitare è diventato quasi impossibile"Michael J. Fox ha ricevuto l’Oscar onorario in occasione dei Governor Awards 2022 per la sua fondazione di ricerca contro il morbo di Parkinson: le sue parole

CLICCA PER ANDARE DIRETTAMENTE ALLA FONTE DELLA NEWS